I MESSAGGI SUBLIMINALI

Forse non li hai mai percepiti consapevolmente ma ogni giorno senza saperlo, entri sicuramente più volte in contatto con i messaggi subliminali. Da sempre visti come una pratica un po’ subdola e sleale, meritano invece di essere conosciuti un po’ meglio per capire anche come potersi difendere (e acquistare consapevolezza).

Molti dei messaggi subliminali che si possono rilevare hanno a che fare con il sesso o la religione. E anche non siano sempre facili da decifrare hanno creato grandi polemiche.

 

 

 

Il significato dei messaggi subliminali

 

Un messaggio subliminale è un segnale o messaggio progettato per passare al di sotto dei normali limiti della percezione. Per esempio un messaggio in una canzone, impercettibile per la mente cosciente ma udibile per la mente profonda o una immagine trasmessa con così breve modalità (più breve di un decimo di secondo) che passa inosservato per la mente cosciente ma che invece viene percepito inconsciamente.

I messaggi subliminali possono variare da semplici spot per indurre a consumare un prodotto, fino a messaggi che possono cambiare il comportamento di una persona o il suo modo di pensare. È ormai opinione comune di psicologi e ricercatori che i messaggi subliminali non producono un effetto potente e duraturo sul comportamento, a meno che questi non siano presenti di continuo nella vita delle persone.

 

 

 

Messaggi subliminali dei film

 

E succede che anche dietro il candore di un film per bambini si possano trovare messaggi non proprio adatti alla loro età. Per esempio guardando attentamente si possono individuare dei messaggi subliminali addirittura nei film di Walt Disney.

E così troviamo l’insospettabile nelle locandine di film di grande successo come Rapunzel (sembrerebbe che la parola sesso sia nascosto nei capelli), Il re leone (la parola sesso nel cielo e una donna sul manifesto), La Sirenetta (addirittura la forma di un pene), Chi ha incastrato Roger Rabbit (Betty Boop mostra i capezzoli e Jessica Rabbit appare nuda), Bianca e Bernie (una donna nuda in una finestra).

Nel Re Leone c’è un momento in cui il protagonista cade da un dirupo e si crea una nuvola di polvere. Indovina che immagine si forma? La parola “SEX“.

 

Potevano mai essere da meno i capolavori del cinema mondiale? Ovviamente no. Già agli albori il cinema veniva accusato di diffondere messaggi come far venire alle persone il desiderio di fumare (e infatti molte scene vennero censurate) e a bere alcolici.

 

 

 

 

Messaggi subliminali nelle canzoni

 

Tanti gruppi di death metal sono stati accusati di aver inserito messaggi satanici nei loro pezzi (per sentirli basterebbe sentire il pezzo al contrario), ma pochi sanno che il primo caso di messaggio in una canzone riguarda un brano dei Beatles, cioè il singolo Rain, del 1966.

Fondamentalisti cristiani e associazioni di genitori americani hanno accusato di diffondere messaggi satanici subliminali vari gruppi come Led Zeppelin, Judas Priest e persino gli Eagles. Molte canzoni pop che sembrano innocenti, come quelle di Miley Cirus e Justin Bieber, sono state accusate di diffondere messaggi malefici se ascoltate al contrario.

 

 

 

 

Come possiamo difenderci ?

 

Ma come ci si può difendere dai messaggi subliminali? Già sapere che siamo sottoposti a un messaggio subliminale ne annulla l’effetto, indipendentemente dalla quantità di «distrazione». Questo ci mostra ancora una volta che quello da cui bisogna difendersi è l’ignoranza e la mancanza di informazioni.

E dimostra quanto sia fondamentale la consapevolezza di noi stessi e di ciò che ci circonda. In pratica se siamo convinti che possano esserci messaggi subliminali nascosti risulteremo più difficilmente influenzabili.

 

Fonte: Elle

 

 

 

Altri messaggi subliminali presenti in alcuni film

 

 Io sono Leggenda

messaggi subliminali

Durante la sequenza di caccia a Times Square in Io sono Leggenda, Will Smith passa davanti a un cartellone pubblicitario raffigurante la locandina di Batman vs Superman. Indicando come data d’uscita il 2010. Il film apocalittico con Will Smith risale al 2007.

 

 

 

Matrix Reloaded

Messaggi Subliminali

Di solito, nei film, nessuno fa mai caso alle targhe delle auto. Ma nella trilogia di Matrix molte targhe sono dei veri e propri riferimenti alle scritture religiose. Per esempio, all’inizio di Matrix Reloaded, la targa dell’agente Smith recita IS5416 che corrisponde a Isaia 54:16 “Ecco, io ho creato il fabbro che soffia sulle braci nel fuoco e ne trae uno strumento per il suo lavoro, e ho pure creato il devastatore per distruggere.” Anche durante la sequenza dell’ inseguimento in autostrada, la targa della Cadillac di Trinity è DA203, corrispondente a Daniele 2.03  Il re disse loro: Ho fatto un sogno e il mio spirito è turbato, finché riuscirò a conoscere il sogno.” 

 

 

Topolino

Messaggi Subliminali cosa sono?

A voi non ricorda il membro maschile ?

 

Fonte: lascimmiapensa

 

 

 

I loghi che nascondono messaggi subliminali

 

Toblerone

marketing con messaggi subliminali toblerone

Spesso non ci accorgiamo dei loghi più comuni e non percepiamo il significato che possono avere. Ogni logo è pensato e disegnato in base a obiettivi che descrivano il brand e ne marchino l’identità.

È il caso di Toblerone, in cui il logo ci rimanda alle Alpi, l’origine del cioccolato. Attraverso la montagna, vuole portarti al monte Cervino, il quinto picco più alto delle Alpi.

Ma come fa il brand a introdurci la propria origine? Se osservi la montagna vedrai il suo testimonial nascosto nella silhouette: l’orso. È l’animale che mette in relazione il Toblerone con Berna, la città di origine del prodotto.

 

 

Tostitos

marketing con messaggi subliminali tostitos

Tostitos è un altro esempio di come i loghi possono contenere messaggi e che non sono disegnati a caso. Anche se contiene un messaggio subliminale, è uno dei più semplici da osservare.

Le due “T” al centro della parola fanno riferimento a due persone che mangiano un toast, bagnandolo in una salsa. In questo modo il brand ha cercato di incitare la sua audience a consumare il prodotto.

 

 

Coca Cola

 

 

 

Skittles

 

 

Pepsi

 

Fonte: mdirector

 

Volvo

 

 

Ketchup

Nota come il ketchup non cadrebbe mai in questo modo ed è stato modificato con un programma di grafica.

 

 

 

University College di Londra

 

I ricercatori hanno mostrato a 50 persone alcune parole che apparivano sullo schermo di un computer solo per una frazione di secondo: troppo poco perché gli osservatori potessero leggerle consapevolmente.

Tra i termini proposti, alcuni avevano una valenza emotiva positiva (per esempio, allegrofiorepace) altri negativa (agoniadisperazioneomicidio), altri ancora neutra (scatolaorecchiobestiame). Dopo ogni parola è stato chiesto ai partecipanti di dire se si trattasse di un termine neutro o emotivamente rilevante, e molti di loro hanno risposto con maggior precisione dopo aver visto parole con valenza negativa, anche quando erano convinti di aver tirato a indovinare.

 

 

Strategia di difesa

«Questo tipo di reazione è legato a un vantaggio evolutivo» spiega Nilli Lavie, a capo della ricerca. «Non possiamo aspettare che la nostra consapevolezza si attivi con i suoi tempi “lenti”, se vediamo qualcuno che corre verso di noi con un coltello in mano».

In attesa che qualche “losco” genio del marketing sfrutti questi risultati per fare cattiva pubblicità alla concorrenza, Lavie ha un’idea più costruttiva. Messaggi subliminali negativi si potrebbero utilizzare per esempio, nelle campagne sulla sicurezza stradale.

Uno slogan come “Uccidi la tua velocità” suggerisce la ricercatrice, risulterebbe infatti molto più efficace di un semplice “Rallenta”.

 

Fonte: Focus

 

 

 

Lo studio effettuato da Johan C. Karremansa e colleghi della Università di Amsterdam

 

I ricercatori si sono limitati a dire ad una parte dei soggetti sottoposti ai messaggi subliminali:

Guarda che in questa pubblicità ci saranno alcuni messaggi subliminali che mirano ad influenzarti” e a quanto pare la semplice consapevolezza ha avuto la funziona da “scudo protettivo”. Allora i ricercatori si sono chiesti: “e se aumentiamo il grado di percezione inconscia di chi sa di stare per ricevere questi messaggi?

 

Sono riusciti a farlo impegnando i “soggetti informati” con alcuni anagrammi per vedere se, più il nostro ricevente è inconscio e più attecchisce il messaggio. Ma il risultato è stato lo stesso, i soggetti che sanno di ricevere un messaggio subliminale anche se molto distratti ed impegnati (negli anagrammi) riescono ad ovviare l’effetto persuasivo del messaggio.

 

Fonte: psicologianeuroliguistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.