LE CANDELE NELLA STREGONERIA

La stregoneria spesso utilizza le candele come strumento per concentrare l’energia e manifestare intenzioni. Ogni colore di candela ha un significato specifico.

I colori delle candele

Candela Nera

La candela nera è usata per assorbire o rimuovere energia negativa. Può essere utilizzata in rituali di protezione, purificazione e meditazione.

Candela Bianca

La candela bianca rappresenta la purezza, la verità e la spiritualità. È spesso usata per invocare la pace, la guarigione e la nuova vita.

Candela Rossa

La candela rossa simboleggia l’amore, la passione e il coraggio. È usata nei rituali che riguardano l’amore e le relazioni.

Candela Verde

La candela verde è associata alla fortuna, all’abbondanza e alla crescita. È usata per attirare denaro, fortuna e prosperità.

Candela Blu

La candela blu rappresenta la calma, la verità e la guida spirituale. È usata per favorire la meditazione, la saggezza e la verità.

Candela Gialla

La candela gialla simboleggia l’intelletto, la creatività e l’ispirazione. È usata per stimolare la mente e l’ispirazione.

Candela Viola

La candela viola è legata alla spiritualità, al potere e all’ambizione. È usata per aumentare il potere personale e la saggezza spirituale.

Accensione delle Candele in un Rituale

Accendere una candela in un rituale è un processo che richiede attenzione e rispetto. Prima di tutto, pulisci fisicamente la candela. Consacrala per il tuo scopo specifico. Se lo desideri, puoi incidere simboli o parole che rappresentano il tuo intento sulla candela. Ungi la candela con un olio appropriato.

Posiziona la candela nel tuo spazio rituale. Quando sei pronto, accendi la candela. Mentre lo fai, pronuncia ad alta voce o mentalmente la tua intenzione. Osserva la fiamma e medita sul tuo intento. Lascia che la candela bruci completamente.

Posso riusare la cera rimasta?

Sì, la cera rimasta da candele precedenti può essere riutilizzata, ma ci sono alcune cose importanti da considerare:

  1. Intenzione: Nella stregoneria, l’intenzione è tutto. Se la cera proviene da una candela usata in un rituale specifico, potrebbe essere intrisa dell’energia di quel rituale. Se stai bene con questo, allora va bene riutilizzarla. Altrimenti, potrebbe essere meglio non farlo.
  2. Pulizia: Prima di riutilizzare la cera, è importante pulirla. Questo può essere fatto sciogliendo la cera in una pentola a bagnomaria e rimuovendo eventuali residui di stoppino o altri detriti.
  3. Riciclo: Una volta pulita, la cera può essere riciclata in una nuova candela. Puoi farlo versando la cera fusa in una forma di candela con un nuovo stoppino.

Ricorda, la sicurezza è importante. Assicurati di maneggiare sempre la cera calda con cura per evitare ustioni.

Spegnimento delle Candele

Per spegnere una candela dopo un rituale, non soffiare mai sulla candela. Usa un soffiatore di candele o immergi la stoppino nella cera fusa con un utensile non infiammabile. Lascia raffreddare la candela. Una volta che la candela si è raffreddata, pulisci eventuali residui di cera dal portacandele. Se prevedi di usare la candela per lo stesso scopo in futuro, riposizionala nel tuo spazio rituale. Altrimenti, riponila in un luogo sicuro fino al prossimo utilizzo.

Ricorda, l’uso delle candele nella stregoneria dovrebbe sempre rispettare il libero arbitrio e non causare danno a te stesso o agli altri. Buona pratica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.